"Liberi di partire, liberi di restare": il lavoro del VIS in Mali e Nigeria!

8 marzo 2018 - Lo scorso 6 marzo si è tenuto a Roma il primo incontro tra gli attori della campagna CEI "Liberi di Partire, liberi di restare". La campagna è voluta dalla Chiesa Italiana per far crescere la consapevolezza sulle storie dei migranti, sperimentando percorsi di accoglienza, tutela, promozione e integrazione ed è arrivata al suo primo anno.

Per il VIS hanno preso parte Gianluca Antonelli, direttore dei programmi,  Nico Lotta, Presidente, don Guido Errico, delegato SDB per i rapporti con la CEI, e Stefano Merante, Coordinatore Regionale per il VIS in Africa Occidentale. Lo scopo di “Liberi di partire, liberi di restare” è creare una nuova cultura dell’accoglienza e dello sviluppo che diventi la strada da percorrere.

Il meeting ha visto la presentazione dei progetti: “Tutori per minori stranieri non accompagnati” del Centro Mediterraneo Giorgio La Pira “FO.CO. Cooperativa Sociale Onlus”, “Semi di accoglienza” dell’Istituto S. Giuseppe gestito dalle Suore della Divina Provvidenza, “Il diritto a non fuggire”, progetto che si svolge in Mali dell’Associazione Rondine Cittadella della Pace, gli interventi di sviluppo (formazione professionale e avviamento al lavoro) che il VIS porta avanti nell’ambito della Campagna CEI in Mali e Nigeria e quelli di sensibilizzazione e informazione realizzati negli stessi paesi dal VIDES - Volontariato Internazionale Donna Educazione Sviluppo.

Share this post

call-to-action-infografica-migranti-e-rifugiati-2017