Ando O'Brien, da migrante di ritorno a mentore del progetto Stop Tratta

27 agosto 2018 - Ando O’Brien è un ragazzo di Senase, un villaggio in Ghana, per guadagnarsi da vivere vende polli eha deciso di investire il poco denaro in suo possesso in un viaggio in Nigeria alla ricerca di un impiego migliore e più remunerativo. La realtà con la quale si trova a confrontarsi è molto diversa da quella che aveva immaginato. Ando perde tutto, gli vengono rubati persino i vestiti che ha addosso e il sogno di una vita migliore per sé e la sua famiglia sembra infrangersi. Decide di tornare nel suo Paese, in Ghana, dove viene selezionato come mentore dal progetto in agricoltura sostenibile di Stop Tratta.

Il nuovo incarico infonde in lui speranza e Ando diventa un punto di riferimento importante per gli altri ragazzi che, come lui, avevano deciso di partire e andare lontano a cercare il loro posto nel mondo. “Se rimaniamo nel nostro Paese e lavoriamo” – dice Ando ai suoi connazionali – “Possiamo ottenere molte soddisfazioni. Non vale la pena rischiare la vita migrando irregolarmente in Libia o in Nigeria”.

Share this post

call-to-action-infografica-migranti-e-rifugiati-2017