Le azioni di contrasto all'immigrazione irregolare in Ghana

La scorsa settimana i nostri operatori in Ghana hanno portato avanti l’attività di mappatura degli attori che lavorano e che sono coinvolti nella migrazione irregolare in Ghana e hanno dato il via al corso di italiano per migranti.

Le azioni, tra le quali brainstorming sul tema dell’immigrazione irregolare, hanno come finalità quella di costruire ponti tra chi, come gli operatori del VIS e di Stop Tratta, lavora per contrastare la triste piaga della tratta degli esseri umani e i soggetti più deboli che rischiano di finire nella rete degli sfruttatori di uomini.

I volontari e i ragazzi del Servizio Civile hanno tenuto il corso di lingua italiana e cultura europea patrocinato dall'Ambasciata d'Italia. Impagabile è stato l'aiuto della civilista VIS Anna Bertazzoli, insegnante di italiano per migranti

Le attività di contrasto all’immigrazione irregolare sono svolte insieme al prezioso contributo dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) e all’Unione Europea. In particolare il brainstorming è cofinanziato dall'EU all'interno del progetto Co-Partners in Development.

Share this post

call-to-action-infografica-migranti-e-rifugiati-2017